Udinese-Milan 1-2: Ibra show, gol in acrobazia e assist

Udinese-Milan 1-2: Ibra show, gol in acrobazia e assist

IBRA stellare. Decisivo, ancora una volta. Protagonista, con un assist e un gol in acrobazia nel finale regala altri tre punti al MILAN, che sale a quota 16, sempre da solo in vetta alla classifica. Lo SVEDESE eguaglia il suo record e quello di SHEVCHENKO: va a segno per la sesta gara consecutiva in campionato. C’era riuscito già nel 2012. Questa volta non ha realizzato la doppietta, come nelle tre gare precedenti, ma l’assist per Kessié e il gol all’83’ sono tanta roba lo stesso. Milan, Ibrahimovic sbanca la Dacia Arena con una magia: Udinese ko [Milan, Ibrahimovic sbanca la Dacia Arena con una magia: Udinese ko] Con questo Ibra, già a quota sette gol in quattro gare giocate in questo campionato, ormai anche i più scettici cominciano a pensare al Milan come seria pretendente per lo SCUDETTO. La squadra di PIOLI ha conquistato il 24esimo risultato utile, 19 vittorie e 5 pareggi e segna almeno due gol da 13 gare. Una squadra che non va mai sotto, finora è sempre passata in vantaggio e ha quasi sempre vinto: solo la Roma è riuscita a pareggiare. L’UDINESE, ridisegnata da GOTTI, ha tenuto botta per buona parte della gara, ma alla fine si è dovuta inchinare a un campione vero, e resta a quota quattro in classifica.

DONNARUMMA C’È

PIOLI recupera DONNARUMMA e può schierare i titolarissimi, con IBRAHIMOVIC al centro dell’attacco. Torna a disposizione anche REBIC, che però parte dalla panchina. GOTTI per l’occasione ridisegna l’UDINESE con la difesa a 4, dopo le prove generali in Coppa Italia. In attacco con OKAKA ci sono PUSSETTO e il grande ex DEULOFEU.

KESSIÉ GOL, CHE ASSIST IBRA!

Il MILAN riesce a mettere la gara in discesa già al 17’ grazie a un bolide di KESSIÉ che si infila sotto la traversa. Come al solito c’è lo zampino di IBRAHIMOVIC: delizioso il controllo, la protezione e l’assist dello svedese. L’UDINESE non riesce a trovare il modo per impensierire DONNARUMMA. Al 24’ poi spreca una grandissima occasione in contropiede con l’ex DELOUFEU che spara alto da buona posizione. La chance sciupata però dà un po’ di coraggio ai friulani, che alzano il baricentro. Il MILAN non sembra essere interessato ad alzare il ritmo e preferisce gestire. Al 38’ SAELEMAEKERS rischia di soffiare una palla a MUSSO sulla linea di fondo, ma il portiere dell’Udinese si salva. Al 45’ OKAKA reclama un rigore per un contratto ruvido spalla a spalla contro Ibrahimovic davanti a DONNARUMMA, per DI BELLO è tutto regolare.

DE PAUL PAREGGIA SU RIGORE

Il rigore per l’Udinese arriva in avvio di ripresa. Contatto tra ROMAGNOLI e PUSSETTO, per DI BELLO non ci sono dubbi nonostante le proteste del capitano del MILAN. Dal dischetto DE PAUL non sbaglia, anche se DONNARUMMA intuisce. L’Udinese prova a sfruttare il momento e gioca con maggiore convinzione, alzando il baricentro. Il Milan non riesce più a pungere e sembra accusare un po’ di stanchezza per aver giocato giovedì in Europa League. Con il nuovo assetto a 4, l’Udinese è più compatta e riesce a difendere bene. Al 70’ arriva il momento di Rebic, al posto di Leao. Il Milan è spesso nella trequarti avversaria, ma non trova lo spunto giusto. All’83’ arriva la giocata vincente di IBRAHIMOVIC: un gol in acrobazia su una palla vagante. Lo svedese non smette mai di stupire, e continua a trascinare il Milan sempre più su.

Udinese-Milan: tabellino, curiosità e statistiche

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/2020/11/01-75665363/udinese-milan_1-2_ibra_show_gol_in_acrobazia_e_assist/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: