Milan-Lazio, Pioli: “Ibra gioca uno spezzone. Kessié? Vorrei firmasse“

Milan-Lazio, Pioli: “Ibra gioca uno spezzone. Kessié? Vorrei firmasse“

PIOLI: “IBRA GIOCHERÀ UNO SPEZZONE”

“Ibra sa benissimo che quattro mesi lontano dai campi sono tanti. Ha lavorato tanto, si è sacrificato molto in questo periodo, soprattutto quando non era con la squadra HA LAVORATO TANTO per tornare presto dimostrando sempre grande professionalità e motivazione. ORA STA BENE. Credo che nessun componente del Milan potrà giocare tutte e 7 le partite che ci aspettano in questi 21 giorni. Ibra non ha la condizione ottimale e andrà sicuramente gestito. Domani GIOCHERÀ UNO SPEZZONE e non tutti i 90 minuti e questo lo aiuterà per essere più pronto in vista delle prossime gare”.

PIOLI: “VORREI CHE KESSIÉ RINNOVASSE”

“VORREI CHE KESSIÉ FIRMASSE. Ma è una situazione che riguarda più il club e il suo agente: le trattative vanno avanti per tempo, è normale che sia così. Io con Franck parlo solo di questioni legate al campo e LO VEDO SEMPRE MOLTO MOTIVATO, sereno e concentrato. Malumori dei tifosi? Sono troppo intelligenti per non mettere il Milan davanti a tutto e ci daranno tutto il loro sostegno. DEL RINNOVO SE NE STA PARLANDO TROPPO E A SPROPOSITO. Quello che deve interessare ai tifosi e all’allenatore è mettere in campo una squadra che dà tutto per vincere e Franck lo fa”.

PIOLI: “LA CRESCITA DI TONALI È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI”

“TONALI? LA SUA CRESCITA È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. È un giocatore completo, ha grandi capacità sia tecniche che fisiche e ora stanno venendo fuori. È un ragazzo serio e questi attestati di stima da parte di Nicolato non possono che far piacere. Sandro SA CHE C’È GRANDE COMPETITIVITÀ QUEST’ANNO: sarà importante la qualità, non il minutaggio”.

PIOLI: “MESSIAS E BAKAYOKO SONO ANCORA UN PO’ INDIETRO”

“Se considero la rosa profonda il giusto? Assolutamente sì. Credo che siamo migliorati come spessore e composizione di rosa. Poi è chiaro che MESSIAS È ANCORA UN PO’ INDIETRO, ha bisogno di un po’ di lavoro individuale e avrà bisogno di tempo. BAKAYOKO È ARRIVATO DA POCO e anche lui è ancora un po’ indietro. Mi auguro di averli tutti con una condizione più omogenea e di avere più scelte a disposizione nelle prossime partite”.

PIOLI SU MILAN-LAZIO E IL “RIMPIANTO” LUIS ALBERTO

Su Milan-Lazio: “Sulla carta dovrebbe essere una gara tra DUE SQUADRE CHE PROVANO A FARE LA PARTITA, che hanno qualità e fanno un gioco propositivo. Una partita spettacolare. La Lazio è una squadra molto forte in tutti i reparti, abbina tecnica e posizioni in campo importanti. È quella che ha fatto più gol nelle prime 2 partite, noi stiamo bene e cercheremo di vincere anche domani. PER NOI SONO TUTTE PROVE DI MATURITÀ. Ogni test ci dirà il livello in cui siamo arrivati e dove dobbiamo crescere. Domani schiererò la migliore formazione possibile per quello che ho visto in questi giorni, successivamente penseremo alla Champions. La Lazio ha dimostrato nelle prime due partite che il lavoro fatto quest’estate è già stato assimilato. Sarà una partita di livello, dove la qualità tecnica potrà fare la differenza. I duelli a centrocampo saranno importanti: vincerli o perderli ti daranno la possibilità di sfruttare alcune situazioni di gioco. Sono giocatori bravi, ma sono forti anche i miei. RIMPIANTO LUIS ALBERTO? NON HO MAI FATTO RICHIESTE, sono contento della squadra che ho e non penso ad altro”.

PIOLI SU BRAHIM DIAZ, MESSIAS E PELLEGRI

Su BRAHIM DIAZ: “È UN GIOCATORE MOLTO FORTE, cresciuto. Ha avuto bisogno di tempo, ma adesso è un giocatore completo. Deve cercare anche le giocate difficili e continuare così anche nella fase di non possesso palla”. Su MESSIAS: “È UN RAGAZZO MOLTO DISPONIBILE, intelligente, che vuole dimostrare le sue qualità. Ha uno contro uno, ha gamba: può giocare sia a destra che sulla trequarti. Ora deve recuperare la condizione, poi avrà le sue occasioni. PELLEGRI? STA LAVORANDO BENE e credo che possa essere convocato per domani”.

PIOLI SU SARRI E FELIPE ANDERSON

Su SARRI: “Parliamo di un ALLENATORE DI ALTISSIMO LIVELLO e quando affronti colleghi così capaci ti vai a misurare a un livello alto. Sono sfide tra due squadre che vogliono prevalere sull’altra con un gioco propositivo. Loro hanno tante soluzioni offensive, ma anche noi non siamo da meno”. Su FELIPE ANDERSON: “Spero che domani sia marcabile e credo che abbiamo giocatori in grado di farlo. CON ME HA FATTO UN CAMPIONATO ECCEZIONALE, è un giocatore di qualità: ogni tanto sembra uscire dalla partita, ma poi ha guizzi importanti. Mi auguro che possa far bene, ma dalla prossima partita”.

PIOLI: “ECCO LE CHIAVI PER CONTINUARE A FAR BENE”

“Ogni vittoria ti dà fiducia, convinzione, morale. L’importante è mantenere sempre i giusti atteggiamenti: LA DISPONIBILITÀ AL SACRIFICIO, L’ATTENZIONE IN PIÙ, LA COMUNICAZIONE CON I COMPAGNI SONO LE CHIAVI per continuare a far bene. Un altro episodio significativo successo quest’anno dopo aver appeso al muro la classifica appena arrivato al Milan o come la foto di gruppo a Rio Ave? Sicuramente, ma sono cose che più rimangono dentro Milanello meglio è. Vedere lavorare i miei giocatori mi riempie di soddisfazione”.

PIOLI: “LA CHAMPIONS CI DARÀ GRANDI MOTIVAZIONI”

“Milan-Lazio d’aiuto per il match con il Liverpool? Credo che le caratteristiche delle squadre sono difficili da confrontare. La Lazio gioca con un centravanti vero, Immobile, mentre il Liverpool con un falso 9 come Firmino o Jota. Poi le partite sono sempre diverse una dall’altra. LA CHAMPIONS CI DARÀ SENZ’ALTRO TANTE MOTIVAZIONI, ma siamo concentrati su domani”.

PIOLI SUL CENTROCAMPO A TRE

“Centrocampo a tre? PUÒ ESSERE UN’ALTERNATIVA, ma c’è bisogno che tutti i centrocampisti siano in condizione. Adesso abbiamo recuperato Kessié, Bennacer non giocava da tempo 90 minuti interi. Bakayoko sta lavorando bene, ma non è ancora al 100%. Quando staranno tutti bene potrà essere una soluzione”.

PIOLI: “PER LO SCUDETTO CI SONO 7 SQUADRE”

“L’anno scorso abbiamo avuto per più di metà stagione un grande rendimento, poi siamo calati, specie nella qualità nell’ultimo quarto di campo. Adesso dobbiamo dimostrare di aver capito la lezione, di avere questa continuità. CONTINUO A PENSARE CHE LE PRIME 7 SQUADRE DEL CAMPIONATO SONO TUTTE FORTI, mi aspetto un torneo equilibrato. Credo che la differenza non si farà solo negli scontri diretti, ma facendo più punti possibili in tutte le altre partite”.

PIOLI E IL TURNOVER

“L’anno scorso una certa turnazione è saltata perché abbiamo avuto dei problemi. Nella mia testa è normale che ci siano dei cambiamenti tra una partita e l’altra. HO TANTI GIOCATORI FORTI E TANTI IMPEGNI RAVVICINATI. Io cercherò di mettere in campo sempre la migliore formazione: potrà essere la stessa o magari con 4-5 novità”.

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/milan/2021/09/11-85228807/milan-lazio_pioli_ibra_gioca_uno_spezzone_kessie_vorrei_firmasse_/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: