Milan-Genoa 2-0: Leao e Messias, Pioli torna primo

Milan-Genoa 2-0: Leao e Messias, Pioli torna primo

MILANO - Il MILAN RISPONDE ALL’INTER e si riprende la vetta della classifica, salendo a 71 punti (nerazzurri, con una partita in meno, a 69). Leao e Messias stendono il Genoa a San Siro con un gol per tempo e fanno felice Pioli, che si gode finalmente un attacco ritrovato dopo il doppio 0-0 con Bologna e Torino e il sesto clean sheet consecutivo in campionato. Per Blessin, fermo a 22 punti, invece è la terza sconfitta di fila dopo quelle contro Verona e Lazio. [Il Milan sorride con Leao e Messias: Ibra motivatore, Genoa ko] Guarda la gallery Il Milan sorride con Leao e Messias: Ibra motivatore, Genoa ko

GOL AL VOLO DI LEAO

PIOLI PERDE CALABRIA NEL RISCALDAMENTO e vira su Gabbia, con lo spostamento di Kalulu sulla fascia destra. Nel Genoa confermato Piccoli come punta centrale, Destro va in panchina. All’11’ i rossoneri sbloccano il risultato: grande cross in corsa di Kalulu che pesca dalla parte opposta in area LEAO, BRAVO A COORDINARSI E A CALCIARE AL VOLO. Il portoghese non segnava dal 25 febbraio contro l’Udinese, è rimasto a secco per cinque giornate. Nonostante il vantaggio, i ritmi restano bassi e se la squadra di Blessin non punge, il Milan però non produce reali situazioni pericolose e non trova mai la porta. Gli unici che strappano sono Leao e Theo. Troppo poco. E sul finire del primo tempo GALDAMES SPRECA LA PALLA DEL PARI dopo lo stop e il dribbling su Gabbia.

MESSIAS ENTRA E CHIUDE IL MATCH

Nella ripresa Blessin cambia l’assetto offensivo, inserendo L’EX DESTRO e Melegoni per Piccoli ed Ekuban, ma è Giroud a sfiorare in acrobazia il raddoppio su suggerimento di Saelemaekers. Sono proprio loro due a uscire intorno al 60’ per fare spazio a Rebic e Messias, subito dopo il RISCHIO AUTOGOL CORSO DA GABBIA. Che esce per crampi (dentro Krunic), mentre il Genoa si gioca la doppia carta Gudmundsson e Yeboah. Un lampo di Leao sporca i guantoni di Sirigu calciando in diagonale, dall’altra parte è Melegoni a provarci ma senza la mira giusta. All’87’ il Milan chiude la partita: Theo Hernandez brucia il campo accelerando dalla sua metà campo fino all’area rossoblù, la palla arriva a Rebic che scodella per MESSIAS, STOPPATO PRIMA DAL MIRACOLO DI SIRIGU E POI CATTIVO NEL RIBATTERE IN RETE IL 2-0, blindato nel recupero dal super intervento di Maignan su Hernani. Esulta Pioli, che torna primo sopra all’Inter.

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/2022/04/15-91922041/milan-genoa_2-0_leao_e_messias_pioli_torna_primo/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: