Calabria e il sogno Milan: “Tutto merito di Mihajlovic”

Calabria e il sogno Milan: “Tutto merito di Mihajlovic”

“Ho un bel rapporto con la città di Milano, mi piace molto. Sono originario di Brescia, ma sono stato acquisito da Milano. È una città che offre tanto, è bellissima: a parte i servizi e la gestione, rimane piccola ed è anche comoda da viverci. La gente è sempre aperta, ci sono tanti turisti e sono tutti coccolati. Si vive sempre molto bene”. Fin dall’inizio, DAVIDE CALABRIA, terzino del MILAN, sfata un po’ di luoghi comuni su Milano e i milanesi. Lo fa parlando dalla sua Bmw nel format ‘On the road’, in onda su Ac Milan App. [Napoli-Milan 0-1, i numeri della sfida] Guarda il video Napoli-Milan 0-1, i numeri della sfida

CALABRIA: “IO E IL MILAN CI MERITIAMO DI STARE IN ALTO”

La carriera al MILAN: CALABRIA spera che sia lunga. “Sono nel pieno del mio percorso, ho un’età per cui i prossimi anni saranno quelli più importanti, decisivi, più nel pieno della mia carriera, anche se tutto è abbastanza personale. Ho alte ambizioni e aspettative, sia per me che per il MILAN: ci meritiamo di tornare a livelli a cui siamo abituati”. Ricorda la prima partita vista a San Siro: “MILAN-LILLE di Champions League. Ci sono andato poco, ma perché giocavo nel settore giovanile. Ero nel settore verde, erano quelli che costavano meno. Noi facevamo i gradassi. Non pensavo neanche di giocarci come calciatore. Ho iniziato a pensarci a 15-16 anni”. Non è stato subito terzino in rossonero: “Ero un mediano, però più di intelligenza che altro. Giocavamo a 7 e facevo il centrocampista. Sono arrivato al MILAN come mediano, poi ho fatto la mezzala in un centrocampo a 3 nel settore giovanile per poi, con gli Allievi di INZAGHI, giocare da terzino sinistro per un anno. È stato molto importante e avevo fatto molto bene a sinistra, quindi l’anno dopo mi ha spostato a destra ed eccomi qua”.

CALABRIA: “L’ESORDIO? IL MIO MOMENTO PIÙ BELLO È UN ALTRO”

Ricorda l’esordio nel MILAN: “L’ho vissuto bene, bellissimo momento, ma non è il mio più bello. Di solito ti danno il contentino per l’esordio, ma io volevo giocare. Non solo un minuto. Il mio momento migliore è l’anno dopo, quando ero in bilico se andare in prestito o rimanere, che ho fatto 2-3 partite e MIHAJLOVIC mi ha detto: ‘Mi sei piaciuto, devi rimanere qua’. Avevo 18 anni, se ti dice qualcosa MIHAJLOVIC è la strada giusta”. [Pagelle Napoli-Milan, i migliori e i peggiori] Guarda la gallery Pagelle Napoli-Milan, i migliori e i peggiori

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/milan/2022/03/08-90661714/calabria_e_il_sogno_milan_tutto_merito_di_mihajlovic_/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: